StARTers

Program

StARTers: Assaggi d'Arte (Tastes of Art): A series of conversations with artists and creative professionals of international repute explores art as an inventive process, meeting of experiences, a tool for change.  Free entrance, followed by refreshments.

StARTers: Assaggi d'Arte: Una serie di chiacchierate con artisti e personalità del mondo della cultura di respiro internazionale racconta l’arte come processo creativo, incontro di esperienze, strumento di cambiamento. Ingresso libero, con aperitivo finale.

====

March 2020 Coronavirus update: Following the national policies declared by Italy’s Ministry of Health in light of current measures to reduce the spread of the coronavirus, the Siena Art Institute’s public events will not take place until after April 3rd, including our public presentations for the "StARTers" series.  For more information on our activities please contact us: (+39) 0577 573086, office@sienaart.org

Marzo 2020 Aggiornamenti sul Coronavirus: In ottemperanza al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, Articolo 2 (Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19) comma d, con cui viene «sospesa l’apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura», gli StARTers - Assaggi d'Arte del Siena Art Institute del mese di marzo sono sospesi fino al prossimo 3 aprile. Per ulteriori informazioni sulle nostre attività:  0577 573086, office@sienaart.org

 

11.02 - IL PUNTO | THE POINT - Presentation in English

Madyha Leghari

artista e scrittrice/ artist and writer

Click to enlarge

Madyha J. Leghari (b. 1991) in residenza presso il Siena Art Institute, è un'artista visiva e scrittrice che vive a Lahore, Pakistan. Ha conseguito un BFA presso il National College of Arts, Lahore (2013) e un MFA presso il Massachusetts College of Art and Design (2018) grazie a una borsa di studio Fulbright. La sua pratica ruota spesso attorno ai "silenzi creati dai fallimenti del linguaggio".

Madyha J. Leghari (b. 1991), resident artist at Siena Art Institute, is a visual artist and writer based in Lahore. She pursued a BFA from the National College of Arts, Lahore (2013) and an MFA from the Massachusetts College of Art and Design (2018) on a Fulbright Scholarship. Her practice often revolves around the 'silences created by the failures of language'.

25.02 - IL PUNTO | THE POINT - Presentazione in Italiano

Guido Burchi

musicologo/musicologist

Click to enlarge

Il musicologo senese Guido Burchi, presenterà, tra aneddotica e rigore accademico, una conversazione sul tema “Händel e l’Opera.” Parte 1 di 2.


The Sienese musicologist Guido Burchi, will combine anecdotes and academic rigor in a conversation on the theme “Händel and the Opera.” Part 1 of 2.

03.03 - IL PUNTO | THE POINT - Presentazione in Italiano

Guido Burchi

musicologo/musicologist

Click to enlarge

Il musicologo senese Guido Burchi, presenterà, tra aneddotica e rigore accademico, una conversazione sul tema “Händel e l’Opera”. Parte 2 di 2.


The Sienese musicologist Guido Burchi, will combine anecdotes and academic rigor in a conversation on the theme “Händel and the Opera.” Part 2 of 2.

07.04 - IL PUNTO | THE POINT - Presentazione in Italiano

Chiara Bettazzi

Artista e fondatrice dello spazio Ex industriale di via Genova

Chiara Bettazzi (1977) artista che vive e lavora a Prato, indaga da anni attraverso la sua ricerca il paesaggio industriale del territorio. Fondatrice dello spazio ex industriale di Via Genova, è interessata a innescare processi di sensibilizzazione e riappropriazione di spazi industriali dismessi. La sua poetica indaga la memoria, il tempo e l’archivio attraverso l’utilizzo di vari media, cercando di unire materiali organici e inorganici all’interno delle sue opere.

Chiara Bettazzi (1977) is an artist who lives and works in Prato and has been investigating the industrial landscape of the area for years through her research. Founder of the ex-industrial space of Via Genova, she is interested in triggering processes of awareness and re-appropriation of abandoned industrial spaces.  Her poetics investigate memory, time and archives through the use of various media, seeking to combine organic and inorganic materials within her works.

http://www.chiarabettazzi.org/

21.04 - IL PUNTO | THE POINT - Presentation in English

Sheri Simons

artista/ artist

Click to enlarge

Utilizzando materiali come il legno, l'acciaio, l'elettronica, magliette da uomo, gomma, canne d'organo, Sheri Simons (Detroit, Michigan, 1954) crea sculture che coinvolgono lo spettatore con la vista, il suono e il movimento. Nella sua produzione utilizza la scultura come uno strumento, pensata per causare o suscitare una reazione.

Using materials such as wood, steel, electronics, men’s dress shirts, rubber, organ pipes, Sheri Simons (b. Detroit, Michigan, 1954) creates sculptures that engage the viewer with sight, sound, and movement. Her works of art utilize sculpture as an instrument, something designed to cause or aid in an action or reaction.

www.sherisimons.com

28.04 - IL PUNTO | THE POINT - Presentazione in Italiano

Olga Pavlenko

artista/ artist

Olga Pavlenko ( Kherson, Ucraina 1982) dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita a Kiev si trasferisce a Firenze per seguire la sua ricerca in campo di arti visive. In occasione dell’incontro propone alla riflessione del pubblico una pratica aperta alla partecipazione che potrebbe essere collocata sulla soglia tra l’azione artistica e la pedagogia per riflettere insieme sul ruolo dell’autore, sulle possibilità del linguaggio e sullo spazio di liminalità tra la realtà e la possibilità di narrarla.

Olga Pavlenko (Kherson, Ukraine 1982) after receiving a degree in law from Kiev she moved to Florence to follow her research in the field of visual arts. On the occasion of the meeting, she will share with the public her collaborative artistic practice, located at the threshold between artistic action and pedagogy.  She invites the public to reflect together on the author's role, on the possibilities of language and on the liminal space between reality and the possibility of narrating it.

05.05 - IL PUNTO - THE POINT - Presentation in English

Anne Tate

architetto, docente / architect, professor

Pioniera della pianificazione sostenibile da 20 anni, Anne Tate è docente di architettura presso la Rhode Island School of Design, con particolare attenzione alle sfide su larga scala della progettazione urbana sostenibile. È stata consulente per i governi a livello statale, regionale e locale.

A pioneer in sustainable planning for 20 years, Anne Tate is a Professor of Architecture at the Rhode Island School of Design, with a particular focus on large-scale sustainable urban design challenges. She has been a policy advisor to governments at the state, region, and city scales.

Sart life